Piacere, sono l’Essenziale! Piacere mio. Piacere immenso.

Riflessioni sul principio: Non si vede bene che con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.
Il segreto svelato dalla volpe al piccolo principe apre le porte alla conoscenza profonda del mondo spirituale. L’essenziale è invisibile agli occhi e lo si vede bene solo con il cuore. La Via e il suo mistero si offorno. La vera comunicazione avviene tramite i sentimenti e conduce all’Unità.

Se ti piaci, ti conosci.

Non c’è una ricetta per conoscere se stessi. Si tratta di un percorso attraverso 9 domande che ti avvicinano a te stesso. Piacersi è un indizio molto chiaro della conoscenza di sé. Si intravede il divino nei propri occhi.

Conosci te stesso! Ed è tutto.

La conoscenza di te stesso ti porta alla conoscenza dell’Universo e degli Dei. Conosci te stesso era il monito scritto sul tempio di Apollo a Delfi e tramette la sapienza millenaria. Conoscere se stessi è scoprire di essere una cosa sola con l’Universo e gli Dei. Di essere purissimo amore.

Carpe diem! Inizia a danzare.

Carpe diem è un condensato della saggezza antica. Lo interpreto come una danza in 5 movimenti. Tutto nella consapevolezza che l’oggi è la fonte di ogni felicità. La scelta di vivere l’attimo come signori del tempo apre la porta alla gioia più spirituale.

Procrastinare: come curare il cancro del “dopo”.

Procrastinare è una malattia che tanti. Come guarire dal cancro del dopo? Credo tutto sommato con una terapia molto semplice fatta di 5 accorgimenti che paiono efficaci.
Dalla saggezza del proverbio “non rimandare a domani quello che puoi fare oggi” ad una lettura della sfasatura che il “dopo” introduce nella vita. La buona notizia è che con alcuni semplici accorgimenti si può ritrovare la propria centratura psicologica nel presente.

Compi un miracolo! Con un bacio.

Il bacio compie il miracolo per eccellenza. Quello di avvicinare, unire, convergere. Creare circolarità di vita. Comunicarla. Nell’emozione di donare e ricevere affetto e amore. Cosa dici? Non val la pena di baciare il più possibile? Persone, animali e piante. Baciare la vita!
Pensa ai baci che dai. E a quelli che ricevi! Labbra che sfiorano la pelle, la accarezzano, la bagnano. Grandiosa metafora dell’unione, della vicinanza, dell’accoglienza. Espressione alta e intensa dell’incontro, del desiderio di comunicare. Tra uomini e donne. Con la vita tutta.

Ritrova il tuo sogno più vero. E amalo!

Nel tuo lavoro ti realizzerai come uomo e come donna se quello che fai è la strada al compimento del tuo sogno. E il tuo compimento sarà tanto più completo quanto più grande è il tuo sogno. E più è formidabilmente grande la visione di te, tanto più sarà forte la carica che ti porta verso di essa.
Risveglia il tuo sogno! Non importa in quale momento della tua vita tu sia adesso, risveglialo ora. Il tuo sogno è la tua vita: se non farai tutto quello che puoi per realizzarlo, sentirai sempre di aver mancato qualcosa. Credi al tuo sogno. Credi a te stesso. Pensa che se hai avuto questo sogno, solo tuo, tuo nel più profondo di te stesso è perché esso è un compito. Vai fino in fondo.
Non esistono pensieri vecchi, sogni vecchi.
Esistono solo pensieri e sogni non ancora amati abbastanza.