-  Mauro Turrini  –  Vivi Amando
C’è abbondanza per tutti! Incluso te.

C’è abbondanza per tutti! Incluso te.

C’è abbondanza per tutti!  Incluso te.

Certi uomini vedono le cose come sono e dicono: “Perché?”

Io sogno cose mai esistite e dico: “Perché no?”

(George Bernard Shaw)

abbondanza per tutti

Quando questo libro sull’Abbondanza uscì per la prima volta era il 2009.
La parola d’ordine era… la crisi.
Io avevo fiducia nell’abbondanza.

 Comincia così…

Prefazione

Ci sono momenti nella vita in cui si sente vivo come mai il sentimento della riconoscenza. Credo lo senta ogni cuore. Già i battiti nel petto sono un inno di ringraziamento che celebra la vita e che in ogni istante si eleva eterno.

La gratitudine è un’emozione e il ringraziamento prima di esprimersi in parole  è una luce che attraversa uno sguardo sorridente. Siamo il risultato dei sorrisi che abbiamo ricevuto in pochi o tanti anni di vita. Siamo forse stati anche rimproverati e “sgridati”, ma i sorrisi alla fine hanno contato di più.

Se ringraziassimo di più, ci lamenteremmo di meno. Non ce ne resterebbe il tempo, tante sono le cose per cui essere grati. Se sentiamo quanto è grande e bello quello che abbiamo ricevuto fino ad ora, apparirà davanti ai nostri occhi il meraviglioso mosaico di quello che siamo. E quello che ognuno di noi è lo deve a qualcuno.

Non sarò mai grato abbastanza alla terra in cui sono nato, perché lì ho avuto la prima coscienza di me e del mondo. Fino all’ultimo respiro io sarò riconoscente al paese in cui sono nato e cresciuto, perché qui ho avuto le esperienze fondamentali per le quali mi sono sentito parte della storia degli uomini di ieri e di oggi.

Se non lo hai mai fatto fino ad ora, lascia spazio in te alla gratitudine per il tuo paese. Ringrazialo per quello che hai ricevuto, amalo con riconoscenza e perdonagli ogni cosa. Ti gioverà molto.

Sono stato in altri paesi e ho imparato anche altre cose belle e importanti. Ho incontrato tante persone ovunque, e mi hanno trasmesso umanità, arricchito la mente e il cuore.

Tra le cose  che ho capito lungo i sentieri dei miei primi cinquant’anni è che nell’universo vi è una legge, forte e certa come quella della gravità. È la legge del dono. La vera ricchezza è nella generosità: più dai, più ricevi. E quello che ricevi è della stessa qualità di quello che dai.

Il dare, generosamente, fa superare ogni difficoltà, per grave che possa essere.

In un paese ci si aiuta a diventare migliori, in un paese si cerca di andare avanti insieme, in un paese si lavora per stare bene tutti. Il tuo paese è parte della tua storia. E quando deciderai di scrivere pagine nuove, quelle vecchie saranno diventate per te sorridenti ricordi.

Tenacia, condivisione, solidarietà, ideali, valori, fiducia. Questi sentimenti fanno un paese. Questi sentimenti hanno fatto il mio paese, come il tuo, come quello di chiunque. Questi sentimenti avevano ieri gli uomini e le donne che hanno reso grande e speciale il mio paese come il tuo. Grazie a loro. Grazie di cuore, uomini e donne di ingegno e di impegno, dai successi silenziosi o scritti, sommessi o celebrati, comunque veri.

Vedo la lunga e variopinta fila delle nuove generazioni fresche di gioventù. Gli uomini e le donne del mio e del tuo paese di oggi non saranno di minor valore. Un’eredità preziosa da onorare. Ne saranno degni. Forse non sarà per la stessa strada, certamente con lo stesso spirito. Inevitabilmente in un mondo cambiato, in ogni caso per essere protagonisti nell’originalità, pionieri di un  futuro radioso.

Questo libro è per il mio paese, per il tuo paese, per ogni paese di questo mondo meraviglioso. Questo libro è una visione per ogni paese, in ogni regione, ovunque. Troverai scritto quel che non c’è ancora, leggerai parole non ancora pronunciate, ascolterai discorsi che ancora non sono stati tenuti.  Potrai forse pensare di trovarti in un mondo fantastico, irreale; crederai di leggere una favola, certo dal lieto fine, ma pur sempre una pura fantasia. Magari ti verrà istintivo e facile sorridere. E avrai ragione, perché la visione fa proprio questo. La visione appartiene al mondo dell’immaginazione: essa non è nulla più di un battito d’ali, un balzo silenzioso, e forse audace, dentro la siepe spessa e concreta del reale scorrere dei giorni. Apparentemente, una fuga.

Oppure la realtà più vera. Quella di un modo diverso di pensare.

Che cosa è una visione dipende solo da te. Cosa può diventare è affidato a quello che tu pensi e vuoi che sia. La visione è solo un piccolo dono che ti è fatto affinché tu possa vedere una realtà nascosta, non nelle cose, ma dentro di te. Nel più profondo del tuo cuore. Forse che quello che vedi e senti dentro di te è meno vero di quel che ti sta accanto?

Queste pagine sono un atto di fiducia nelle possibilità umane, sono tocchi di un’immaginazione che crede ancora che i sogni possono trasformare il mondo.

Questo libro è per te. Parla di abbondanza. Dei pensieri e delle emozioni innanzitutto. A volte li vedrai accavallarsi e susseguirsi con qualche esuberanza: ho creduto di far bene a preferire la spontaneità allo stile. Giudicherai tu se ho fatto cosa giusta. Le visioni non sono mai precise. Non lo possono essere. I protagonisti di una visione sono veri, ma sono un’opera incompiuta. Non sono fotografie, sono l’umanità che cammina tra quel che è e quel che vorrebbe essere. In continua evoluzione, in perenne cambiamento. Incontrerai uomini e donne che provano a fare dei loro pensieri e delle loro emozioni la risorsa più grande cui attingere. Attingendo alla loro mente e al loro cuore incontrano la Sorgente Suprema di ogni Abbondanza. Sanno che il cambiamento è possibile. Sentono di poter osare. Ce la faranno.

E ce la farai anche tu, qualunque cosa tu voglia intraprendere e realizzare nella tua vita. Questo libro poteva anche essere intitolato: “Come anche tu puoi diventare un grande imprenditore”. Può essere letto come un manuale che spiega passo passo come si può diventare persone di successo, è ricco di stimoli e di prospettive molto concrete per uscire dalla crisi economica e da ogni altra, ma è anche un percorso di crescita personale che ti porta a cambiare il tuo modo di guardare a te stesso, agli altri, alla ricchezza, al lavoro, al mondo. In fondo a queste pagine sarai diverso. O meglio, sarai più te stesso.   Sarai consapevole di quanto vali. Di quanto grande sei. Di quante cose meravigliose puoi fare.     Te lo auguro.

M. T.

Postilla del 18 maggio 2021:

Era maggio del 2009. Un gran parlare di crisi. A me pareva invece che ci fosse Abbondanza per tutti!

Rivedo quel video e resto stupito di quanto rapidamente sia scorso il tempo. Osavo una visione. Era audace. Un cambiamento così in soli 12 anni! A Lumezzane? In Italia?

Come già altre volte, sono stato un ottimista. Ma preferisco così. Siamo ancora lontani dalla realtà che immaginavo in quel maggio 2009? Forse. Le apparenze direbbero che ci sarebbe stato persino un peggioramento. Ma a un livello diverso di comprensione della realtà, chi può dirlo? Come misurare la consapevolezza nei cuori di tante persone?

Oggi, dodici anni dopo, sono felice di aver immaginato che si può diventare persone migliori semplicemente desiderandolo un Mondo Migliore.

Oggi, 18 maggio 2021, vale ancora quell’invito: Innovare i pensieri.

Più che mai.

Il libro “C’è Abbondanza per tutti. 18 maggio 2021. Intervista al più grande industriale di Lumezzane” usci in 1000 copie il 25 giugno del 2009. Ne tenni a parte alcune per questo anniversario che sarà celebrato appena possibile, entro l’anno, con un evento all’aperto. Se qualcuno ne volesse una, anche solo come ricordo, le ultime 24 copie si trovano presso la Cartolibreria Caldera a Lumezzane.

Dato che la visione che proponevo andava oltre gli angusti limiti della stessa Lumezzane, mi avevano suggerito di farne un adattamento che potesse riguardare anche molte altre realtà italiane. A parte qualche nome e piccolo dettaglio, il contenuto è il medesimo. Esiste in formato E-book ed è un piacere per me fartene dono.

Scaricalo, se lo desideri. Un dono per Te.

C’è Abbondanza per tutti. Incluso Te

Buona lettura.