Domande

     Domande. Quelle che fanno crescere. Ah sì, te la voglio proprio raccontare. Conosci quella bella favola antica che tanto insegna anche a noi oggi? Una volpe affamata vide dei grappoli d’uva che pendevano da un pergolato e tentò di afferrarli. Ma non ci riuscì. “Robaccia acerba!” disse allora tra sé e sé; e…

I giardini di marzo.

Le parole e le note delle canzoni ti avvolgono di emozioni. Sono le vibrazioni della musica cosmica. Quella universale dell’amore. Quella che discende dall’Amore e ricapitola tutto nell’unità della Vita. E il coraggio di vivere? Solo il sì al tuo sogno.
L’Universo ha trovato spazio dentro me, dentro di te! Quando viene riconosciuto e accolto nella consapevolezza, la sua Presenza innalza la tua alla sua pienezza.
E il coraggio di vivivere? Cos’è? Null’altro che la fiducia di essere abitati dal Tutto. Niente se non lasciare espandere quello spazio d’amore che l’Universo ha creato in te.

Eticrazia

Eticrazia. Sarà la forma di governo del futuro. Sarà la bandiera innalzata dal Nuovo Umanesimo fondato finalmente sulla Virtù Umana e sulla Felicità delle Persone. L’Eticrazia si affermerà come l’inedito modo di concepire le relazioni sociali nel nome del Bene comune. Si tornerà a parlare un linguaggio politico puro, ricco di verità e declinato su…

Compi un miracolo! Con un bacio.

Il bacio compie il miracolo per eccellenza. Quello di avvicinare, unire, convergere. Creare circolarità di vita. Comunicarla. Nell’emozione di donare e ricevere affetto e amore. Cosa dici? Non val la pena di baciare il più possibile? Persone, animali e piante. Baciare la vita!
Pensa ai baci che dai. E a quelli che ricevi! Labbra che sfiorano la pelle, la accarezzano, la bagnano. Grandiosa metafora dell’unione, della vicinanza, dell’accoglienza. Espressione alta e intensa dell’incontro, del desiderio di comunicare. Tra uomini e donne. Con la vita tutta.

Credi che sarà felice quest’Anno Nuovo?

Quando inizia un nuovo anno si riaccende il conflitto interiore tra passato e futuro. La speranza per una vita felice è però solo
una generica illusione. La crescita avviene nella consapevolezza di scelte di amore per il passato e di responsabilità per il proprio presente.
Dal “Dialogo tra un venditore di almanacchi e un passeggere” di G. Leopardi, gli spunti per una riflessione sulla vita che passa di anno in anno, nella continua tensione tra il passato e il futuro. Le domande che aiutano a crescere verso la consapevolezza di scegliere il Presente.

Il momento migliore è adesso

          “Il momento migliore per piantare un albero era vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso”. E allora non perdiamo un altro secondo a indugiare: ne va di noi. Si tramanda in oriente questo detto che pare rimonti direttamente a Confucio e che arriva a devastare tutti i nostri rimpianti.…

Primavera

       Ė primavera! Fuori di sicuro. E dentro di te?        A volte è sufficiente vedere il sole accecante e sentire il suo torpore sulla pelle che già basta al buon umore. A volte no, perché si è figli prudenti del proverbio antico che dice che una rondine non fa primavera. Vero. Aristotele non è…

Sig. Presidente, scegliamo l’Altruismo

          Signor Presidente, dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur!           L’Italia sta per essere espugnata. Sì, dalle parole vuote. Dalle chiacchiere irresponsabili che nei palazzi della capitale stanno segnando la capitolazione del nostro Paese. E, se non si parlerà il linguaggio dell’Altruismo, il 4 marzo rappresenterà solo un nuovo infausto giorno nel quale celebrare la sconfitta …

La Scuola di Domani

      I’ve a dream! La Scuola di domani. E il sogno mi risuona dentro accompagnato da una voce antica e  sempre nuova: Conosci te stesso.      E tutto il resto accadrà. Nel flusso cosmico dell’Armonia e della Felicità.      Voglio vedere bambini e ragazzi che vanno a scuola felici. Che passano con insegnanti e amici…

Meraviglia!

         Crociera. Progetto. Per me sono straordinarie parole pontenzianti. Sì, Meraviglia uno! E meraviglia due.                  Tra i miei sogni c’è una Crociera. E anche dar corpo ad un Progetto che nella mia testa ha già un nome bomba. Quando sarà il momento, tutte e due saranno una bella emozione.          Tutti e due…