Alto Tradimento! Magistratura! Corruzione! Risarcimenti! Autorità Monetarie!

      Il re non è ancora nudo, ma stanno saltando i bottoni del panciotto. E, malgrado i soliti scomposti diversivi per mascherare l’inevitabile, presto sarà uno spettacolo davvero increscioso e avvilente. La verità ha le sue metaforiche mannaie: che tonfo faranno numerose teste al loro fatuo rotolare nel disonore nella malvagità! Poter dire “io l’avevo scritto già tempo fa” non mi accredita di nessuna sfera di cristallo. Nel libro ho solo fatto riferimento ad alcuni grandi della storia. Lincoln diceva che “si può ingannare tutti per un po’ e si può ingannare qualcuno per sempre, ma non si può ingannare tutti per sempre”. 

      No, non si può neppure quando si dispone di risorse economiche enormi e complicità politiche e mediatiche senza confini. Perché? Per il fatto che i filosofi e tante persone dallo spirito libero hanno un innato senso della natura delle cose e di fiducia nel Pensiero e nel Pensare anche quando i fatti sembrano smentirli. Nietzsche sapeva che “ci sono ancora molte albe che devono ancora sorgere”. Quella che ho contemplato questa mattina mi ha dilatato il cuore. Per quanto possa essere lunga e fredda una buia notte invernale, l’alba arriva. Certo bisogna alzarsi un po’ prima del mondo per vederla, ma che calore ti dà quella vista! Era il segnale. Piccoli raggi di verità si sono insinuati nelle fessure della Grande Truffa e ormai il crollo di tutta la Menzogna pandemica è un processo irreversibile. Un tonfo che rilascia un tanfo terrificante!

       Mi riprometto di sviluppare con maggiore ampiezza alcuni concetti che ci accompagneranno per parecchio tempo e che qui solo enuncio affinché la nostra Italia e suoi milioni di tante brave persone ritrovino al più presto la loro nobiltà e dignità vigliaccamente calpestate. Il mio vivo desiderio è che menti e cuori si aprano alla fiducia che lo scopo della nostra vita è la Felicità. Dobbiamo farne una certezza. Essa non solo è possibile ma un diritto degli Esseri Umani esigerla. Qui e Ora. Nel libro mostro come questa esperienza si raggiunga con il senso etico delle virtù umane e civiche che rendono bella l’esistenza di tutti. C’è però un passaggio che non potremo evitare perché troppo grave e irrimediabile è stato il dolore provocato a innumerevoli persone dalla codardia di un manipolo di spudorati inetti venduti. Li ho chiamati… I Pochi. Se è l’Amicizia il cardine di ogni autentica convivenza politica da volere e costruire, la Giustizia ha tuttavia le sue irrinunciabili esigenze.

     ALTO TRADIMENTO.    Pur tenendo sullo sfondo sempre la Felicità della quale vogliamo presto tutti godere, ci sono cinque parole chiave che terranno banco almeno per un po’Alto Tradimento. Bisogna indagare senza pietà su questa ipotesi di reato. Quando i Governi e i Parlamenti che sostengono il loro iniquo operato agiscono creando danni incalcolabili al Paese che devono servire e cospirano con Entità sovranazionali per pianificarne la svendita di cosa si tratta? L’oltraggio alle libertà costituzionali perpetrato con decreti di nessun valore, con complicità in palesi crimini contro l’umanità è cosa seria e non potrà essere insabbiata. L’Alto Tradimento un tempo era reato da forca! Sì veniva fucilati senza processo. Signori dell’emergenza sanitaria incombono su di voi la bilancia e la mitica spada della Giustizia!

     MAGISTRATURA. Non sono pochi i cittadini che hanno notato che la Magistratura è stata la grande assente di questi mesi in cui sarebbe stato importante invece far sentire la propria vicinanza agli Italiani fortemente maltrattati. È un potere dello Stato, autonomo rispetto a quello Legislativo e a quello Esecutivo e dare un segnale forte e chiaro che si stava vegliando sulla Legalità avrebbe potuto fare un bene immenso. Invece, silenzio. Perché, Vostro onore, non l’abbiamo vista vicino al Popolo sbeffeggiato dall’arrogante illegalità? Denunce archiviate, migliaia di esposti ignorati, latitanza difficile da capire. Perché è rimasta inascoltata la voce di tanti cittadini che invocavano il rispetto della Costituzione? E che ne è stato del suo Garante? Siamo disponibili noi ora ad ascoltare le ragioni di questo atteggiamento ma siamo anche tormentati da un sospetto atroce. Quanta massoneria c’è nella Magistratura Italiana? I magistrati sono veramente liberi e indipendenti nella ricerca della verità e nell’amministrazione della giustizia? Non potrebbe essere utile che gli organi di vigilanza conducano un’azione di verifica ed, eventualmente, di trasparenza e di pulizia? Diteci con sincerità che il Sovrano può avere fiducia nella lealtà dei suoi magistrati!

     CORRUZIONE. Credo che bisognerebbe essere cerebrolesi per non capire che dietro un Truffa criminale come quella orchestrata e messa in atto non ci sia un tessuto da tempo preparato di corruzione ad ogni livello e in molti ambiti. Di questi, tra i primissimi ad esserne investito è certamente il mondo della Sanità. In passato sono emersi già molti vergognosi casi e oggi si può ritenere che si annidi qui un tasso di marciume di proporzioni inimmaginabili. Ci si potrà interessare all’OMS naturalmente, ma sarà prioritario mandare Ispettori incorruttibili al Ministero della Sanità, all’Ordine dei Medici, all’Istituto Superiore di Sanità, agli Assessorati regionali. Anche vedere la contabilità dei molti satelliti connessi con il colossale business della malattia e dei farmaci. E cosa si scoprirà mai all’AIFA? E i politici? Quanta corruzione attraversa personaggi e funzionari di alto e basso livello oliati per favorire l’attuazione di progetti criminali di asservimento al delirio di Invisibili burattinai? E che dire del mondo dell’Informazione? Quanta dolosa e corrotta infamia si cela nelle direzioni di reti e testate? Quanto l’informazione è stata piegata a interessi estranei alla verità e alla civiltà democratica? Quanto danno ha fatto il terrorismo mediatico? Credo che al momento in cui il re sarà in mutande, le scuse non basteranno! La bufera sul giornalismo italiano raggelerà molti.

      RISARCIMENTI. Danni! Innumerevoli, ingenti e incalcolabili nella vita, nelle coscienze, nelle famiglie, nelle imprese di una Nazione sodomizzata. Non c’è prezzo che paghi il dolore inferto con tanto spregio. Ritengo che gli studi legali italiani si debbano attivare con denunce a valanga perché ci sono da chiedere risarcimenti infiniti per i danni procurati dai crimini, dalle violazioni e dalle menzogne perpetrate dolosamente. E non solo in questi mesi. I cittadini italiani devono ottenere risarcimenti miliardari da distribuire a tappeto quale riconoscimento di reati gravissimi. Vanno scovati tutti coloro che hanno tratto vantaggio dai danni recati al Paese. Anche tutti i politici che hanno svenduto beni della comunità in privatizzazioni lucrose concesse agli amici e agli amici degli amici. E quelli che ci hanno portato nell’Euro? Quanto hanno intascato quei luminari dell’amor patrio per i servizi resi all’Alta Finanza della BCE? Ci sono numerose voci da vagliare. Quanto è stato truffato lo Stato nella vicenda della concessione delle frequenze radio-televisive? Al lavoro avvocati d’Italia, patria del diritto! Mostrate con tutto il vostro valore come si trascinano e si sbugiardano in tribunale i Signori invisibili delle multinazionali del Farmaco. Coraggio: ci attendiamo che sborsino miliardi e miliardi di risarcimenti!

      AUTORITA’ MONETARIE. Beh, qui al momento una parola sola perché è un argomento tremendo. Bisogna cominciare a far vacillare alcune loro certezze. La prima è che tutto sono tranne Autorità. Come si legittimano? Si sono prepotentemente e subdolamente autoimposte senza legittimità popolare. Non sappiamo neppure Chi siete: fatevi vedere, mostrate la vostra faccia. Ci volete far credere che abbiamo bisogno di voi. No, grazie, siamo in grado di cavarcela benissimo da soli. Anzi, vediamo come possiamo negoziare il vostro dissolvimento!

     Forza! Fiducia e ottimismo. Senza fretta anche se le difficoltà nelle nostre case ci incalzano e dobbiamo ingoiare ancora amaro per un po’. Un albero non secca mai completamente subito dopo essere stato abbattuto. Ma ormai la Menzogna può dimenarsi quanto vuole. Spettacolo disgustoso.

     Il re è nudo! E che poca cosa ha lì tra le gambe! Ah, faceva la voce grossa per camuffare di essere addirittura un eunuco!

E per una visione di speranza leggi il Libro per Tutti e per Nessuno:

https://store.streetlib.com/it/mauro-turrini/eu-daimon

E, naturalmente, anche su Amazon:

https://www.amazon.it/Eu-Dàimon – Mauro Turrini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *